Buoni spesa, cons. Maresca: “Che fine hanno fatto?”

Il tribunale di Ferrara ha stabilito, un paio di settimane fa, che i criteri scelti dal Comune di Ferrara per assegnare i buoni spesa durante la crisi per il coronavirus rappresentano «una condotta discriminatoria».

Una decisione definita «assurda» dal sindaco Alan Fabbri, il quale lo ritene «un attacco vero e proprio all’Italia e alle categorie di persone che hanno sempre lavorato e pagato le tasse».

Il consigliere d’opposizione Dario Maresca interviene sul tema, ponendo alcuni quesiti nella seguente dichiarazione.

Un pensiero su “Buoni spesa, cons. Maresca: “Che fine hanno fatto?”

  • 18/05/2020 in 14:11
    Permalink

    Maresca come tutto il suo gruppo porta avanti le “priorità” degli italiani… si chieda perche non sono stati votati

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *