Buskers, il Belgio il paese ospite. Il re Filippo scrive anche a Tagliani. Si parte il 22 – VIDEO

08 presentazione BuskersC’è anche una lettera di re Filippo del Belgio che plaude alla nuova edizione del Buskers Festival 2015. La 28° edizione infatti avrà come paese ospite per la nazionalità degli artisti di strada, il Belgio.

La nuova edizione del Buskers Festival è stata presentato questa mattina, nel Palazzo Municipale. Ad aprire la presentazione l’ideatore del festival, Stefano Bottoni che annuncia dei grandi ritorni a questa edizione. Un centinaio gli artisti che saranno presenti, due nuove location dove si esibiranno gli artisti, Piazza Carbone e l’entrata del liceo artistico “Dosso Dossi”, in via bersaglieri del Po. E poi ancora il tango, la mostra fotografica e il Grande Cappello dei volontari di Ibo.

Buskers Festival inoltre, anche quest’anno sposa l’idea di realizzare un evento che sia anche eco-sostenibile dal punto di vista dei rifiuti. Dal 2012 infatti l’organizzazione collabora con Hera, il main sponsor dei Buskers, che attraverso la manifestazione musicale vuole diffondere il messaggio del riciclo del rifiuto, grazie all’iniziativa Eco-Festival che quest’anno è stata presentata anche dall’onorevole del Pd, Alessandro Bratti.

Nella piantina dove sono dislocati i punti dove si esibiranno i musicisti infatti sono evidenziati anche le aree di raccolta dei rifiuti di un Festival che porterà, come ogni anno, tantissima gente. Per questo ci sono servizi di trasporto viaggio organizzati anche da Padova e Bologna. E poi l’anticipazione del Buskers Festival a Milano, il 20 agosto, ai piedi del Duomo, dalle 18. I Buskers infatti sono una sorta di Expo degli artisti di strada, sottolinea il direttore organizzativo, Luigi Russo.

Alla presentazione della manifestazione, a Ferrara dal 22 al 30 agosto, dopo essere stato a Comacchio il 21, venerdì e il 24 anche a Lugo, c’era anche l’assessore alla cultura del Comune, Massimo Maisto che annuncia una novità per quanto riguarda le attività dell’indotto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *