C.A.I.: a scuola sul Ventina

Corso sul ghiacciaio per quattro ferraresi

imageQuattro ferraresi hanno partecipato dal 4 all’11 luglio ad un corso ghiaccio tenuto dalla Scuola di alpinismo “Bruno Dodi” di Piacenza sul ghiacciaio del Ventina, facente parte del Gruppo montuoso del Monte Disgrazia, in Alta Valmalenco (Sondrio).
Il corso ha soggiornato al rifugio Capanna Ventina, effettuando ogni giorno un trasferimento sul ghiacciaio per svolgere la didattica e le esercitazioni che comprendevano le tecniche di progressione su neve compatta e su ghiaccio a diverse pendenze, fino alla progressione su parete quasi verticale, oltre alle tecniche di movimento, alla progressione in sicurezza, manovre di emergenza in caso di scivolata su neve e di caduta in crepaccio, assicurazione con piccozza, con fittoni e con chiodi da ghiaccio.
Un paio di giornate sono state dedicate allo studio e alla prova pratica delle manovre di emergenza; in particolare la messa in sicurezza e il recupero di un compagno caduto in un crepaccio, operazioni che è indispensabile conoscere per poter far fronte ad eventuali imprevisti che possono accadere a chi procede su ghiacciai nei quali i crepacci costituiscono un pericolo non sempre ben individuabile.
Due gli istruttori del Corso (Lucio Calderone istruttore di Piacenza e Gabriele Villa, istruttore ferrarese, ma in forza alla Scuola di alpinismo piacentina) e sei gli allievi, tre piacentini e tre ferraresi, Gian Luca Bonaccorsi, Mirta Schiesaro e Rita Vassalli. I quattro ferraresi sono iscritti alla sezione ferrarese del Club Alpino Italiano, presso la quale svolgono, a vario titolo, la loro attività escursionistica e alpinistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *