C.A.I.: ferraresi a scuola di “ghiaccio”

In quattro una settimana sul Ventina

esercitazione su ghiaccioQuattro ferraresi hanno partecipato dal 10 al 16 luglio ad un corso ghiaccio svolto sul ghiacciaio del Ventina, facente parte del Gruppo montuoso del Monte Disgrazia, in Alta Valmalenco (Alpi Retiche occidentali). Il corso è stat organizzato dalla Scuola di alpinismo “Bruno Dodi” di Piacenza con la presenza di due istruttori (Lucio Calderone istruttore piacentino e Gabriele Villa, istruttore ferrarese) e otto allievi, cinque piacentini e tre ferraresi, Nicola Sandonati Piffanelli, Elisa Rovatti e Francesco Galli. I quattro ferraresi sono iscritti alla sezione locale del Club Alpino Italiano.ghiaccio verticaleIl corso ha soggiornato al rifugio Ventina, effettuando ogni giorno un trasferimento sul ghiacciaio per svolgere le esercitazioni, prima le tecniche di progressione su neve compatta e su ghiaccio a diverse pendenze, successivamente la progressione su parete ripida. Particolare attenzione è stata dedicata alla progressione in sicurezza su ghiacciaio, alle manovre di emergenza in caso di scivolata su pendio di neve ripida e di caduta in crepaccio, alle assicurazioni mediante la piccozza, con l’utilizzo di fittoni e con le viti da ghiaccio. Non è mancata la giornata di pioggia nella quale gli allievi si sono adattati a provare le manovre di messa in sicurezza e di recupero di un compagno nella sala da pranzo del rifugio, mentre negli altri cinque giorni tutte le esercitazioni si sono svolte sul ghiacciaio, nonostante una nevicata mercoledì notte avesse imbiancato le cime oltre i 2300 metri e abbassato le temperature fin a pochi gradi sopra lo zero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *