C.A.I. Ferrara: ferrata Vael e Masarè, escursione alla cima del Nuvolau

Ferrate Roda di Vael e Masare’

Domani sera, martedì 2 luglio, presso la sede CAI in Viale Cavour 116, i direttori di gita Claudio Neri, Stefano Bonetti e Daniele Guzzinati apriranno le iscrizioni per le ferrate Roda di Vael e Masare’, prevista per il 20-21 luglio.

Due giorni nel cuore delle Dolomiti fassane, nel gruppo del Catinaccio: la comitiva partira’ dal passo Costalunga e con modesta pendenza arrivera’ al rifugio Paolina; da qui un facile sentiero, passando dal monumento a Christomannos, portera’ al rifugio Roda di Vael, dove si trascorrera’ la notte.

Il giorno seguente dal rifugio si salira’ al passo del Vaiolon da cui ha inizio la facile ferrata che porta alla cima della Roda di Vael. Il percorso di ritorno avverra’ attraverso la forcella delle Rode e, dopo aver costeggiato la Torre finestra, la ferrata Masarè, un continuo saliscendi tra guglie e canalini esposti, che porterà a toccare la cima omonima. Terminato quest’ultimo tratto attrezzato inizierà la discesa verso il  passo Costalunga, transitando nuovamente dal rifugio Paolina.

La partenza in pullman e’ prevista sabato alle 6 dal piazzale Dante Alighieri e il rientro la domenica attorno alle 22.

Da Fedare alla cima del Nuvolau

Domani sera, martedì 2 luglio, presso la sede CAI in Viale Cavour 116, il direttore di gita Gabriele Villa aprira’ le iscrizioni per l’escursione del gruppo Seniores al passo Giau, prevista per giovedì 18 luglio.

Il Nuvolau fu raggiunto dal gruppo Seniores già nel 2015 non senza qualche difficoltà a causa di una giornata fredda e nebbiosa che aveva reso scivolosa la fascia di roccette che consente di accedere al piano inclinato che adduce alla cima. Questa volta si salirà direttamente dal rifugetto Fedare, si passerà per Forcella Averau (con la possibilità di interrompere la salita sostando al rifugio Averau) e si arrivera’ ai 2.575 metri della vetta e al caratteristico rifugio, tra i più antichi costruiti sulle Dolomiti.
La discesa avverrà per lo stesso percorso con possibilità di usare la seggiovia ed evitare 400 metri di dislivello. Punti di appoggio a metà percorso e sulla cima, oltre che alla partenza e all’arrivo.

La partenza in pullman e’ prevista sabato alle 6 dal piazzale Dante Alighieri e il rientro attorno alle 22.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *