Calci e pugni alla madre, i cc arrestano 40enne centese

Lo hanno ammanettato dopo che aveva cercato di nascondersi fra i clienti di un bar vicino all’abitazione della madre che aveva appena picchiato con violenza. Calci e pugni contro la donna che si ritrovava al centro di un incubo per l’ennesima volta.

L’aggressore è un 40enne centese, che per le sue aggressioni nei confronti della madre in passato era stato colpito da un provvedimento di allontanamento dall’abitazione della donna che risede in una casa di XII Morelli.
Ieri, per l’ennesima volta si è ripresentato a casa della donna e colpito da raptus l’ha assalita e picchiata violentemente. La donna a quel punto ha urlato e chiesto aiuto tanto che una vicina di casa, temendo il peggio, dopo aver sentito le grida, ha chiamato subito i carabinieri che in men che non si dica sono arrivati sul posto. Il 40enne tuttavia si era defilato e i militari lo hanno trovato poco dopo in un bar vicino all’abitazione della donna.
La madre è stata poi trasportata all’ospedale di Cento. I sanitari le hanno prescritto 15 giorni di prognosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *