CALCIO: arriva l’ok dei ministri alla quarantena ridotta

Stop a allenamenti e partite solo per il giocatore positivo

I ministri Speranza e Spadafora hanno firmato l’atto che modifica le modalità della quarantena per le squadre di calcio professionistiche, proposto dalla FIGC e avvallato dalla Commissione Tecnico Scientifica. Da oggi, in caso di riscontro della positività, andrà in quarantena per due settimane solo il soggetto che non avrà superato il test. Per un periodo della stessa durata, tutti gli altri componenti il gruppo squadra dovranno essere isolati in una struttura loro esclusivamente riservata, ma, se negativi, potranno svolgere gli allenamenti e disputare le partite programmate, purché superino anche la verifiche cui dovranno sottoporsi il giorno stesso delle gare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *