CALCIO: L’ASSEMBLEA DI LEGA CHIEDE DI PORTARE A TERMINE LA STAGIONE

Tutto condizionato dalle decisioni del Governo

“L’Assemblea della Lega Serie A si è riunita questa mattina e ha confermato, con voto unanime di tutte le venti Società collegate in video conferenza, l’intenzione di portare a termine la stagione sportiva 2019-2020, qualora il Governo ne consenta lo svolgimento, nel pieno rispetto delle norme a tutela della salute e della sicurezza. La ripresa dell’attività sportiva, nella cosiddetta Fase 2, come già evidenziato in passato, avverrà in ossequio alle indicazioni di Fifa e Uefa, alle determinazioni della Figc, nonchè in conformità ai protocolli medici a tutela dei calciatori e di tutti gli addetti ai lavori”.
Questo il comunicato pubblicato dalla Lega Serie A al termine dell’Assemblea. Ora tutto passa nelle mani del Governo. Mercoledì sarà una giornata fondamentale. E’ fissato l’incontro tra il ministro dello sport Vincenzo Spadafora e tutte le componenti del calcio. Al termine si saprà se e quando potranno riprendere almeno gli allenamenti. L’obiettivo delle società è avviare la preparazione il 4 maggio, utilizzando la settimana precedente per le visite mediche indicate nel “protocollo” prodotto dalla Commissione Medico Scientifica appositamente costituita. Situazione ancora comunque aperta a molteplici sviluppi, non ultimo quello di consentire gli allenamenti in attesa di verificare l’opportunità di disputare le partite. Una decisione che potrebbe essere rimandata al momento in cui si inizieranno a conoscere gli esiti della “fase2”.
Giovedì arriveranno anche le decisioni del Comitato esecutivo UEFA. L’orientamento è disputare le restanti partite di Europa League e Champions in agosto, in modo da consentire l’eventuale conclusione dei vari campionati nazionali nei mesi di giugno e luglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *