Calcio: l’Ateltico Vigarano ritrova il successo

Goleada, 7 a 1, al San Giovanni in Persiceto

Netta affermazione dell’Atletico Vigarano 2016 che ieri sera, tra le mura amiche, sconfigge con il punteggio di 7 a 1 (tripletta di Natascia Balboni, doppiette rispettivamente per Marika Poldrugovac e Beatrice Ardondi) San Giovanni in Persiceto. Prestazione davvero ottima da parte delle ragazze allenate da Mister Gianluca Manzali che tornano alla vittoria battendo una squadra molto ben organizzata. Elena Marzola, laterale delle vigaranesi, inquadra così il match di ieri sera: “È stata una vittoria meritata. Come sempre eravamo in forma e tutte quante abbiamo dato il massimo, compresa la sottoscritta. Nonostante le assenze per infortunio del nostro Capitano Valeria Balboni e di Katia Parenti, siamo riuscite a cavarcela molto bene.. anche perchè una persona non fa la squadra ma si vince e si perde tutte insieme”. Il pensiero di Elena è rivolto alla squadra in maniera più ampia: “Mi trovo molto bene; le mie compagne sono tutte simpatiche e, piano piano, sto iniziando ad integrarmi con loro e spero di migliorare giorno dopo giorno”.

L’Atletico Vigarano 2016, oltre ai risultati conseguiti in palestra, si propone un obiettivo fondamentale e su cui crede molto: la crescita a tutto tondo e la “cura” delle proprie atlete sotto tutti i punti di vista. Solo così si possono ottenere, unitamente alle qualità tecniche ed umane di ogni componente, i risultati fin qui ottenuti dalle vigaranesi. Marika Poldrugovac, punta dell’Atletico Vigarano 2016 (autrice di 2 reti nell’ultima gara vinta contro San Giovanni in Persiceto), ci fa il punto della situazione in merito a tutto ciò: “La nostra è una realtà nuova”, afferma, “piena di fiducia, grinta e benessere. Certo, i malumori ci sono.. ma devono esserci altrimenti la mentalità da competizione non ci sarebbe. L’ ‘Atletico deve ancora crescere: siamo a buon punto e, anche se è dura, non dobbiamo mollare fino alla fine”. Il gruppo è fondamentale per queste ragazze e per l’ambiente: “Siamo arrivate a questo punto”, conclude Marika Poldrugovac, “e dobbiamo continuare determinate e unite come abbiamo sempre fatto. La voglia di fare gruppo e di unità ci trasmettere la forza di combattere.. discorso, questo, che non vale solo per le ragazze, ma anche per lo staff dirigenziale e tecnico. Siamo una grande famiglia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *