CALCIO: per i posti nelle Coppe decideranno le classifiche e la FIGC prolunga la stagione fino al 2 agosto

Lo ha deliberato l’UEFA, che ha invita le Federazioni a completare i campionati

Primi chiarimenti ufficiali da parte dell’UEFA. L’ente che governa il calcio continentale ha comunicato che per l’assegnazione dei posti per partecipare a Champions e Europa League dovranno essere prese in considerazioni i risultati dei campionati 2019/2020. Faranno quindi fede le classifiche indipendentemente dal fatto che siano state disputate tutte le partite in calendario. Se in Italia non si dovesse portare a termine la stagione, Juventus, Lazio, Inter e Atalanta accederebbero alla Champions, Roma all’Europa League, Napoli ai preliminari di Europa League. L’UEFA non ha invece dato indicazioni su promozioni e retrocessioni, ma ha invitato le Federazioni di fare tutto quanto è possibile per completare i campionati, arrivando alla sospensione solo in caso di probanti motivi, in particolare divieti dei Governi. Contestualmente, anche per rispettare le indicazioni dell’ente europeo, la F.I.G.C. ha deciso di prolungare la stagione fino al 2 agosto. Chiaro l’intento di voler portare a termine i campionati, ma tutto resta sempre nelle mani del Governo Italiano, le cui decisioni, almeno per le modalità e le date di ripresa degli allenamenti, dovrebbero essere rese note a breve. Nel frattempo, anche per ridurre il numero delle partite da disputare, c’e chi rilancia l’idea di play-off e play-out, per l’assegnazione dei titoli e per decretare promozioni e retrocessioni,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *