CALCIOSCOMMESSE: SI INDAGA ANCHE SU VENEZIA-GIACOMENSE. PER MATTIOLI NESSUN DUBBIO: “PARTITA GIOCATA CON IL MASSIMO IMPEGNO DAI GRIGIOROSSI, CHE HANNO SEGNATO DUE RETI, DEL 3 A 3 FINALE, NEGLI ULTIMI MINUTI”.

spal-maglia-storia-mattioliTra le oltre cinquanta gare, sulle quali sta indagando la procura di Cremona, nell’inchiesta che vede coinvolti anche Rino Gattuso e Cristian Brocchi c’è Venezia-Giacomense dello scorso campionato. Visto l’andamento del match disputatosi il 3 aprile di quest’anno, pare non esistano dubbi sul suo regolare svolgimento. I lagunari, alla caccia di punti per garantirsi l’accesso ai play-off, conducevano 3 a 1, grazie alla doppietta di Bocalon ed al gol di Maracchi, dopo l’iniziale vantaggio grigiorosso di Pandiani. Propio nel finale invece l’undici allenato da Leonardo Rossi, agguantò il pareggio, chiudendo sul 3 a 3. Decisive le due reti di Varricchio, la prima su rigore, le seconda proprio allo scadere. Caldissimo il dopopartita con il pubblico veneziano che si scatenò contro i giocatori della Giacomense, che avevano lottato fino all’ultimo istante della gara per mantenere l’imbattibilità del girone di ritorno. Sulla vicenda tranquillissimo l’allora presidente grigiorosso e oggi della Spal: “Nessun problema-ha affermato Walter Mattioli-visto come si è sviluppato il match e l’impegno profuso in quella circostanza da tutta la squadra. Noi siamo abitutati a vigilare con la massima attenzione sui comportamenti dei nostri ragazzi, che osserviamo quotidianamente non solo in campo”. Da segnalare che sotto inchiesta ci sono, per quanto riguarda le squadre che militano nel girone A di Seconda Divisione, quello in cui è inserita la Spal, le partite, tutte relative alla scorsa stagione: Pro Patria-S.Arcangelo, Bassano-Fano, Venezia-Forlì, e Bellaria-Forlì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *