Camera Commercio: 2 milioni e 500 mila euro alle imprese. Il 60% è nella zona sisma

06 riforma camera di commercio

Due milioni e mezzo di euro: a tanto ammontano i contributi che nel 2013 sono stati assegnati alle imprese dalla Camera di Commercio di Ferrara, sotto forma di finanziamenti a fondo perduto (un milione e mezzo) o di incentivi per agevolare l’accesso al credito (un milione).

Gli incentivi per l’accesso al credito, grazie alla collaborazione con il sistema dei Confidi – gli enti che aiutano le aziende a fornire garanzie alle banche sui prestiti e i mutui richiesti – hanno permesso alle imprese del territorio di effettuare in vestimenti per oltre 17 milioni di euro.

Gli incentivi a fondo perduto, invece, sono stati assegnati a 742 imprese, il 60% delle quali insediate nell’area in cui si sviluppò il terremoto del 2012: 170 mila euro sono stati destinati all’innovazione , 150mila sono serviti a creare e sviluppare nuove aziende, 200mila sono stati utilizzati per commercializzare e qualificare il turismo sul nostro territorio.

La cifra più importante, 800mila euro, è servita però a riavviare le attività imprenditoriali che si erano bloccate a seguito del terremoto 2012: ne hanno beneficiato 401 aziende, 149 nel comune di Ferrara, 212 nell’alto ferrarese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *