Campagna antincendi boschivi, le linee guida del Prefetto di Ferrara

Prendendo le mosse dagli ultimi indirizzi operativi ai Prefetti della Repubblica sulle raccomandazioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Prefetto di Ferrara Michele Campanaro ha presentato ai componenti del Sistema provinciale di protezione civile le Linee guida provinciali per un più efficace contrasto agli incendi boschivi e di interfaccia, nella imminente stagione estiva.

Pur dando atto dell’assenza nel ferrarese di particolari criticità nella campagna antincendi 2020, il Prefetto ha evidenziato come la ciclicità delle condizioni predisponenti agli incendi boschivi imponga di mantenere costantemente adeguata la capacità di risposta del sistema di protezione civile. “La prima grande ondata di calore che, da qualche giorno, sta interessando la nostra provincia, con temperature elevate che facilitano l’innesco di incendi, rafforza l’esigenza di assicurare sin da subito il massimo impegno di tutte le componenti del Sistema di protezione civile nell’azione di prevenzione e contrasto agli incendi boschivi e d’interfaccia – ha sottolineato il Prefetto Campanaro – In tal senso, appare urgente sviluppare ogni possibile iniziativa di carattere preventivo utile per ridurre i rischi, anche solo potenziali, di innesco e di propagazione degli incendi boschivi”.

Per quanto riguarda l’ attività di prevenzione, considerato che gli incendi boschivi sono causati prevalentemente dall’azione dell’uomo ed il territorio potenzialmente interessato è estremamente vasto per essere efficacemente monitorato, il Prefetto ha richiamato l’attenzione dei Sindaci, quali autorità locali di protezione civile, sulla necessità di potenziare anzitutto l’azione di sensibilizzazione dei cittadini e delle associazioni di categoria, in particolare quelle degli agricoltori e degli allevatori, promuovendo la cultura di protezione civile e le corrette norme di comportamento per la salvaguardia dell’ambiente. Parallelamente, è stata rimarcata l’importanza dell’aggiornamento comunale del catasto delle aree percorse dal fuoco, nonché delle pianificazioni locali di protezione civile per gli incendi di interfaccia e dell’emissione di specifiche ordinanze per attività di prevenzione.

Il Prefetto ha, inoltre, rimarcato la necessità che, con l’avvio della campagna antincendio boschivo, siano previste attività formative ed esercitative, anche congiunte, tra tutte le componenti del sistema di risposta agli incendi boschivi e, laddove possibile, coinvolgendo anche i gestori di servizi pubblici, così che eventuali criticità possano emergere in tempi utili per una loro rapida risoluzione. Tutte le attività descritte dal Prefetto nelle Linee guida dovranno trovare finalizzazione nell’adeguamento delle capacità di risposta, sia terrestre che aerea, della Regione Emilia-Romagna, rammentando che l’impiego dei mezzi della flotta antincendio di Stato è residuale e solo in concorso ai mezzi regionali. “La capacità del sistema antincendio boschivo dipende anche dalle attività di prevenzione strutturale che, per essere efficaci, necessitano di essere pianificate ed attuate con congruo anticipo rispetto al periodo di massima pericolosità. Al riguardo – ha proseguito il Rappresentante del Governo – dovranno essere realizzate le operazioni silvicolturali di gestione, pulizia e manutenzione del bosco, così come gli interventi di riduzione della massa combustibile, in particolare lungo le reti viarie e ferroviarie, confidando che vengano curate specifiche azioni di protezione anche dei siti di interesse archeologico e culturale, in particolare quelli a maggiore afflusso turistico, con la ripresa post covid”

Infine, il Prefetto ha invitato le Forze di Polizia ad una mirata intensificazione dell’attività di controllo del territorio, chiedendo il massimo coordinamento della risposta operativa, anche attraverso le corrette comunicazioni tra le Sale operative e le strutture regionali preposte all’attività antincendio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *