CANOA CLUB: sesto Tricolore per Paolo Borghi

Titolo anche nella Canadese a Squadre

Paolo Borghi
Paolo Borghi
anoa Club, SpalSi è svolto domenica scorsa a Terni sul fiume Nera, ai piedi delle cascate delle Marmore, il Campionato Italiano 2015 di canoa Slalom per le categorie Master (over 35), Ragazzi e Under23. Presente anche la squadra del Canoa Club Ferrara trasferita a Terni in preparazione della gara già da inizio settimana. Un cospicuo livello d’acqua garantito dall’Organizzazione e il tracciato impegnativo disegnato dai migliori
tecnici italiani ha permesso di creare le situazioni per mettere a dura prova gli atleti, inoltre la formula di gare scelta dalla federazione che prevedeva una manche di qualifica e per i soli primi 7 atleti per categoria una manche di “finale A” hanno aggiunto pressioni e difficoltà di gestione della gara. Il miglior risultato conquistato dalla squadra estense è il 6° titolo Italiano consecutivo per l’allenatore e atleta Paolo Borghi che vince sia la manche di qualifica che quella di finale davanti ad atleti quotati come Luca Costa del Valstagna 5° a Mondiali 2005 e Alessandro Barzon atleta Veronese già più volte Campione Italiano.
“E’ andato tutto come volevo” dichiara Paolo Borghi “l’esperienza di tanti anni di gare mi ha aiutato a gestire la tensione anche perché sapevo con chiarezza cosa dovevo fare per essere veloce e segnare un buon tempo, sarebbero poi stati i miei avversari costretti a fare meglio. Ho fatto una buona manche di finale, stavo bene fisicamente e il tempo anche se non favoloso mi ha permesso di vincere con un margine
di 3 secondi. Ringrazio Dino Koco che mi ha sostenuto e aiutato a decidere la strategia di gara. Ho deciso che con questa bellissimo risultato chiudo la mia carriera canoistica da atleta e mi dedico ai giovani che, aldilà dei risultati, sono sempre pieni di energie e ci danno grandi soddisfazioni!”. Conquistano il Titolo italiano a squadre Under23 anche Leonardo Solimani, Simone Finco e Paolo Soldati
nella Canadese monoposto vincendo davanti a squadre storicamente ben più quotate.
Da segnalare il 4° posto assoluto del giovane Marcello Semenza, in decisa crescita e a un passo dalle medaglie che potranno essere certamente alla sua portata il prossimo anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *