CANOA CLUB: tante soddisfazioni dai Campionati Regionali

Dalle gare di velocità sono arrivate quindici medaglie, di cui quattro d’oro

Lo scorso fine settimana la stagione agonistica del settore velocità del Canoa Club Ferrara è entrata nel vivo con l’assegnazione dei primi titoli regionali sulle distanze dei 500 e 2000 metri. Sulle acque del lago di Ledro, in Trentino, il Canoa Club Ferrara si è presentato con una squadra composta da diciotto atleti che hanno conquistato ben 11 titoli regionali.
Sulla distanza dei 500 metri nella categoria Ragazzi hanno ottenuto il titolo di campione regionale: in K1 Andrea Manfredini e in K2 lo stesso Manfredini in coppia con Zeno Santimone.
Nella categoria Ragazze vincono il titolo regionale: in K2 Daria Celtini e Celeste Cappelletti, Daria Celtini conquista anche il titolo nella specialità del C1.
Le categorie più giovani Allievi e Cadetti si sono misurate sulla lunga distanza dei 2000 metri conquistando ben 7 titoli: per la categoria Allieve B Pola Dianati e Giorgia Ferranti in K2, per la categoria Cadetti A diventano campioni regionali Filippo Di Barbora e Mattia Lo Brutto in K2, e Ian Covas in C1, per la categoria Cadette A sono le nuove campionesse regionali in K2 Ines Ged e Beatrice Tieghi e in C1 Francesca Carletti, nella categoria Cadette B Vittoria Melotti conquista il titolo in K1 e Serena Boari in C1.
Le gare sono poi proseguite con una prova interregionale che ha visto sfidarsi atleti provenienti oltre che dall’Emilia Romagna anche dal Trentino Alto Adige e dal Veneto, sulla corta distanza dei 200 metri.
Le medaglie conquistate sono state ben 15, 4 ori, 2 argenti e 9 bronzi, con le quali il Canoa Club Ferrara è risultato 4 nella classifica generale della manifestazione.
Gli ottimi risultati ottenuti lasciano ben sperare in previsione della gara che si svolgerà domenica prossima 26 giugno all’Oasi di Vigarano Pieve, dove gli atleti del Canoa Club Ferrara potranno giocarsi in casa il titolo regionale sulla distanza sprint dei 200 metri.
Nella foto: La squadra di velocità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.