Canocchia e seppia fanno il pieno a Porto Garibaldi

Soddisfazione e sorrisi, anche senza un nuovo record di presenze, per la Sagra della Canocchia e della Seppia 2017. Butta un occhio sui dati del preconsuntivo – che evidenziano nelle quattro giornate d’apertura dello stand gastronomico allestito di fronte al Mercato Ittico un totale intorno a quattromila ospiti (in leggero calo sull’anno passato) – ma non perde il buonumore Lorena Carli, presidente del consorzio L’Alba, capofila nell’organizzazione della kermesse di Porto Garibaldi.

“Perché – spiega – se ai numeri dovremo comunque prestare attenzione ed approfondirli, questa settima edizione si chiude con molteplici conferme…a partire dalla pioggia che anche quest’anno non ci ha dimenticato. Al di là delle battute – continua la presidente del consorzio L’Alba – proprio al debutto, quando il meteo è stato meno favorevole, abbiamo potuto riscontrare come questa Sagra, anno dopo anno, va consolidando un proprio pubblico. Il quale ci gratifica non soltanto ritornando ma – anche e soprattutto – con tanti complimenti ed attestazioni di stima per quantità e qualità dei piatti proposti, così come per l’organizzazione ed il clima festoso. Una bella atmosfera spontaneamente creata ed alimentata dall’entusiasmo e partecipazione di un po’ tutti i volontari impegnati fra cucina e sala”.

Non solo: di anno in anno aumentano anche gradimento e riscontro per gli appuntamenti collaterali, a partire dall’accoglienza dedicata per chi arriva in camper e dalla cena d’anteprima per beneficenza – quest’anno ospitata all’interno del Centro Parrocchiale – fino a tour ed escursioni a piedi, in bici e motonave ed al suggestivo spettacolo piromusicale che, sabato scorso, ha ‘acceso’ di luci e suoni la Darsena di un affollatissimo PortoCanale. “Infine – conclude Lorena Carli – non posso dimenticare i bravissimi ragazzi dell’Istituto ‘Remo Brindisi’ del Lido degli Estensi, che insieme ai loro insegnanti, dopo l’inappuntabile accoglienza in occasione dell’inaugurazione, nei due week end hanno curato con grande professionalità e cortesia l’InfoPoint Sagra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *