Cantieri d’estate in città: intervento urgente sul portone della biblioteca

bibliotecaSarà restaurato con un intervento di massima urgenza il portone di Palazzo Paradiso, sede della Biblioteca ariostea, che a fine maggio è stato oggetto di una serie di atti vandalici.

Si parla di una spesa di 14mila euro, che verranno deliberati dalla Giunta Comunale: l’intervento è stato annunciato in conferenza stampa, nell’ambito del programma di lavori pubblici che l’amministrazione prevede di realizzare, a Ferrara, nei mesi estivi. Sono infatti numerosi i cantieri che l’amministrazione prevede di aprire nel periodo estivo, e per orientarsi tra transenne, asfaltature e limitazioni alla circolazione sarà disponibile un apposito canale di Telegram, applicazione di messaggistica istantanea che opera sugli smartphone.

07 via saracenoDue sono gli interventi straordinari di maggior peso: la riqualificazione di via Saraceno, nel pieno centro cittadino, e la realizzazione di una rotonda all’incrocio tra via Pomposa, via Pontegradella e via Naviglio, uno dei nodi più trafficati della città. In via Saraceno, in particolare, si tratta di rifare le condutture sottostanti, i sottoservizi, ma anche di rifare la pavimentazione, e realizzare un nuovo Sagrato davanti alla Chiesa di S.Antonio Abate. A breve, altri due interventi sono in programma: riguardano la realizzazione di una nuova rotatoria all’incrocio tra via Caldirolo e via Colombarola e di una nuova piazza nella frazione di Malborghetto.

I piani del Comune per quanto riguarda le opere pubbliche sono stati illustrati in conferenza stampa dall’assessore ai lavori pubblici Aldo Modonesi e dai dirigenti dei Beni monumentali e del Servizio Opere pubbliche e mobilità. Un notevole impegno è previsto nella realizzazione di interventi per migliorare la pubblica illuminazione: tra gli interventi imminenti si rilevano cantieri per circa un milione di euro nelle aree di Corso Isonzo, via Montebello-Palestro, e nella zona di via Pomposa. Sono previsti interventi e adeguamenti per complessivi 350 punti luce.

palazzo_massariProseguiranno inoltre gli interventi di consolidamento e riqualificazione sui beni monumentali, resi necessari dal sisma 2012: tra gli altri, Palazzo Massari, il complesso della Certosa, e il porticato ovest di Piazza Municipale. Quest’ultimo sarà restaurato grazie a una sottoscrizione pubblica che prevede l’utilizzo dell’art bonus, lo sconto fiscale introdotto dal Ministro Franceschini. I Cantieri partono, quindi, ma con un po’ di ritardo, come è stato sottolineato oggi, a causa dell’introduzione da parte del governo del nuovo codice degli appalti, che ha costretto gli uffici comunali a rivedere una parte delle procedure di appalto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *