Polizia Municipale contro l’abusivismo

06 abusivismo ai ldi

Nell’ambito della intensa attività, tesa a prevenire e contrastare l’abusivismo commerciale, gli agenti della Polizia Municipale del Comune di Comacchio, hanno compiuto diversi sequestri di merce non regolamentare.

In particolare, nella giornata di ieri, mercoledì 3 luglio, gli interventi hanno riguardato l’area del mercato di Comacchio, dove è stato fermato un giovane extracomunitario intento a vendere giocattoli, rivelatisi poi privi di qualsiasi tutela per il consumatore e quindi sequestrati.

All’uomo, di nazionalità bengalese, è stata contestata la vendita abusiva su area pubblica senza le previste autorizzazioni.

Oggi invece, i controlli si sono concentrati nel mercato settimanale di Porto Garibaldi.

E’ qui che, poco dopo le 11, personale della Polizia Municipale ha individuato un venditore abusivo che stava vendendo cover telefoniche. Quest’ultimo, alla vista degli agenti si è dato immediatamente alla fuga, abbandonando il materiale che è stato ovviamente recuperato.

I risultati positivi contro l’abusivismo commerciale, sul litorale, sono anche il frutto di un rinnovato impegno degli uomini del Comando Polizia Municipale che, fino a metà del prossimo mese di settembre, effettueranno un orario di lavoro strutturato su tre turni, garantendo un’ampia fascia di copertura dei servizi di vigilanza, che vanno delle 7,30 del mattino fino alluna di notte.

Sempre in tema di lotta all’abusivismo, venerdì 5 luglio, avrà luogo l’iniziativa “Un mare di legalità”, promossa dal Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, che fa capo alla Prefettura di Ferrara. Nel corso della giornata, operatori del Comando Polizia Municipale di Comacchio, presidieranno l’arenile antistante il bagno Sarah di Porto Garibaldi con un gazebo, mentre con i quoad, in dotazione al Comando, assicureranno un monitoraggio costante della battigia.

Il servizio è finalizzato ad una maggiore sensibilizzazione dei turisti sulla normativa vigente, in materia di compra-vendita di merce abusiva e contraffatta e sui rischi che possono derivare alla salute pubblica, dall’acquisto di prodotti privi di tutele.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *