Carabinieri: coltivava marijuana, fermato 44enne

Erano circa le 22:00 di sabato 28 dicembre, quando i militari del Comando Stazione Carabinieri di Ostellato unitamente a quelli della Stazione Carabinieri di Migliarino, hanno tratto in arresto nella flagranza del reato di “coltivazione di sostanze stupefacenti” un italiano 44enne, già noto alle Forze dell’ordine.

I Carabinieri erano intervenuti, su richiesta dei Vigili del Fuoco, a seguito della segnalazione di una fuga di gas proveniente dal condominio dove il giovane risiede in via Ariosto ad Ostellato, al fine di aiutarli nelle attività di rilevazione e di messa in sicurezza dei cittadini presenti nella zona. Al termine della rilevazione dei fumi, dopo aver individuato la zona della fuga di gas unitamente ai VV.FF. di Portomaggiore e di Codigoro, è rimasto un forte e penetrante (ma diverso) odore per cui si è deciso di controllare abitazione per abitazione da dove l’odore provenisse.

Al termine della ricerca sono state rinvenute, all’interno di una delle abitazioni ispezionate, 5 piante di “marijuana” dell’altezza di circa 1 metro, nonché il materiale necessario alla loro coltivazione ed alla loro produzione. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro. Ulteriori accertamenti hanno permesso di appurare che la fuga di gas segnalata proveniva da una tubatura sotterranea dinanzi all’entrata del condominio, che successivamente è stata riparata dai tecnici del gas giunti sul posto. Nel frattempo il proprietario di abitazione e piante è stato tratto in arresto ed, espletate le formalità di rito, rimesso in libertà come disposto dalla Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *