Carcere, Sappe: “Bombe carta e No Tav in via Arginone”

carcere-fe-pp

Ieri, davanti al carcere di Ferrara “circa 80 manifestanti No Tav hanno inscenato una protesta che si è conclusa con l’ormai consueto lancio di bombe carta verso il carcere”.

Lo spiega Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del Sappe e Francesco Campobasso, segretario regionale. “Ci chiediamo per quanto tempo dovremo ancora sopportare queste cose – spiega Durante – senza che vengano assunti provvedimenti adeguati.

Non è tollerabile una simile situazione che rischia, comunque, di arrecare danni a cose e persone”. Sabato 1 marzo, alle 9.30, il sindacato visiterà il carcere di Ferrara e alle 10.30 ha in programma una conferenza stampa. Nel carcere sono detenuti alcuni esponenti No Tav e anarchici, e bombe carta furono fatte esplodere la notte del 3 febbraio e del 27 ottobre, causando esplosioni contenute e nessun danno.

(ANSA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *