Carcere via Arginone, Bratti e Merli in visita

”Su 66 mila detenuti quelli pericolosi sono 28 mila” e lavorando su ”modelli alternativi” si può ”risparmiare il 20% del personale di polizia penitenziaria da impiegare nelle carceri nuove”. Detto questo ”voglio spendere di piu’ per il lavoro carcerario”, per gli ”incentivi alle imprese che assumono detenuti”. Questa è la dichiarazione del Ministro Severino che per quel   che riguarda la possibilità di trovare modalità alternative alla detenzione ci vede assolutamente d’accordo”.

Così dichiarano il parlamentare del PD Alessandro Bratti e il capogruppo  in Consiglio comunale del PD Simone Merli in visita lunedì mattina alla casa circondariale di Ferrara.

Un pensiero su “Carcere via Arginone, Bratti e Merli in visita

  • 02/05/2012 in 16:45
    Permalink

    Assurdo ! Quindi, per entrare più facilmente nel mondo del lavoro, i disoccupati dovranno prima passare dalle carceri per godere degli incentivi… tutto alla rovescia !

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *