“Cargo-bike” in centro per promuovere il turismo

voicer i bike info turistiche

Ha destato una certa sorpresa e grande curiosità, questa mattina, in piazza, uno strano veicolo a pedali. Si trattava di quello che si può ben definire uno sportello Iat, ovvero un vero e proprio ufficio informazioni, in movimento.

A volerlo è stata la Provincia di Ferrara che oltre a quello visto davanti alla Cattedrale, ne ha fatto realizzare un secondo, per Comacchio.

L’ideatore di quello che tecnicamente, è definito un cargo-bike, è il ferrarese Enrico Sottili. Il mezzo è dotato di pedalata assistita, pannello fotovoltaico che alimenta oltre all’illuminazione, un dispositivo per la proiezione e un tablet, collegato con la piattaforma informativa che gestisce il centro unificato di informazioni turistiche, presso il Castello Estense.

Il cargo-bike è stato presentato in occasione di Internazionale ed ha riscosso un grande successo, visto che si sposa perfettamente con il dna di Ferrara città delle biciclette.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *