Carife, dipendenti in assemblea: chi pagherà i nuovi esuberi? – INTERVISTA

XX carife tagli sindacatiDipendenti Carife in assemblea, nel pomeriggio di oggi: l’assemblea era stata convocata dalle rappresentanze sindacali per discutere e votare il nuovo Contratto Nazionale di Lavoro dei Bancari; nel frattempo però in Carife sono maturate novità importanti.

Il fondo Interbancario di garanzia dei depositi, che contribuirà a risanare la banca di Ferrara investendo trecento milioni di euro, ha chiesto ai commissari di Bankitalia di operare per far dimagrire ulteriormente Carife. Da 60 a 80 dipendenti in meno e il taglio di 17 filiali.

Di fatto, questi esuberi verranno quasi certamente gestiti attraverso il fondo di solidarietà dei bancari, come avvenne per i 150 esuberi che furono oggetto di trattativa a fine 2013: in pratica, un certo numero di dipendenti potrebbe essere accompagnato alla pensione con uno scivolo agevolato e su base volontaria. Il punto è capire chi metterà i soldi per attivare il fondo: l’anno scorso furono i dipendenti stessi di Carife,che in sostanza rinunciarono a quasi un mese di stipendio. Quest’anno a chi toccherà? La trattativa è appena iniziata, ma i sindacati non sembrano intenzionati ad accettare nuovi sacrifici per i dipendenti.

[flv image=”https://www.telestense.it/img-video/sfondo.jpeg”]rtmp://telestense.meway.tv:80/telestense_vod/02-carife-assemblea_20150608184348.mp4[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *