Carife e decreto “Salva-banche”: boom di adesioni alla Lega Consumatori – VIDEO

05 carife consumatori

Sempre più ferraresi che hanno visto azzerate le loro obbligazioni in Carife con il decreto “salva-banche” si stanno rivolgendo alle associazioni dei consumatori che stanno cercando d far fronte al boom di richieste aprendo nuovi punti d’ascolto. E’ il caso della Lega Consumatori.

Valutare caso per caso le situazioni degli azzerati Carife, senza fare class action, e tentare di mediare per recuperare il denaro che centinaia di obbligazionisti hanno visto scomparire. Questo sta facendo la Lega Consumatori di Ferrara che ha aperto un nuovo centro d’ascolto in corso Isonzo in aggiunta ai punti nelle Acli, oltre che a Bondeno e a Goro. Gli associati ferraresi, dopo il decreto “Salva-banche” e nel giro di sei mesi, sono aumentati del 300% rispetto al numero dei nuovi associati dell’intero 2015. La Lega ha definito la vicenda Carife un’emergenza e i responsabili, ai quali ora si aggiunge, fresco di nomina a vice-presidente, l’avvocato Antonio Frascerra, vorrebbero dare il loro aiuto.

15 giorni invece dei due o tre mesi che si rischia di aspettare. Questa la promessa della Lega Consumatori che si sta ingrandendo per far fronte alle nuove richieste dop il decreto Salva-banche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *