Carpi: l’ultimo saluto a Don Ivan

Non una tensostruttura bianca nel campo da calcio di Carpi, come inizialmente previsto, ma la chiesa nuova di Quartirolo di Carpi. Sotto una pioggia battente si è tenuto questa mattina il funerale di don Ivan Martini parroco di Rovereto di novi morto nel crollo della sua parrocchia a causa della scossa di terremoto di martedì scorso. All’interno della chiesa palpabile la commozione dei tanti parrocchiani di Don ivan che hanno voluto essere vicino a lui e alla sua famiglia: c’erano quelli del cremonese di cui era originario, giunti in pulmann, quelli della parrocchia di rovereto di novi ed anche qulli di Quartirolo chiesa in cui don Ivan ha servito come vice parroco per dieci anni. Le esequie sono state celebrate dal vescovo di Carpi, Francesco Cavina, da Quello di Cremona Dante Lanfranconi oltre al vescovo emerito di Carpi Elio Tinti da quello di Modena Antonio Lanfranchi e da quello di Cesena. Una folla composta, silenziosa ha voluto rendere omaggio a don ivan. Stretti nella perdita del loro parroco e nella paura per il sisma che incessante continua a far tremare la terra i suoi concittadini non hanno voluto far mancare il loro affetto a don Ivan. Erano tutti lì per lui.

[flv image=”http://www.telesanterno.com/wp-content/uploads/2012/06/prete.jpg”]rtmp://telesanterno.vod.weebo.it/vodservice/20120604_08.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *