Carspac 2, processo civile infinito: sentenza prevista per il 2018

E’ una storia la cui parola fine potrebbe arrivare solo a gennaio del 2018. Per quella data infatti i giudici della corte d’appello civile di Milano si esprimeranno ed emetteranno una sentenza sul processo civile che il Carpsac due, il comitato dei risparmiatori che hanno deciso di ricorrere alle vie legali dopo il crac della Coopcostrutori, ha intentato una nuova causa, dopo il processo penale di primo grado, per risarcimento civile contro la stessa ex coop di Argenta ma anche contro Legacoop, le società di revisione e le banche, fra le quali c’è la vecchia Carife, che oggi non esiste più.

Due giorni fa infatti i giudici della corte di Milano hanno dovuto prendere atto di una mancata mediazione fra il Carspac Due e uno dei soggetti contro il quale erano ricorsi, la Legacoop, e per questo il procedimento civile va avanti.

carspac due bigoni
Sulla sinistra, il portavoce del Carspac Due, Giovanni Bigoni

Entro la fine di settembre 2017 le parti dovranno depositare le memorie e poi i giudici si riserveranno di emettere una sentenza entro 80 giorni.

Tempi biblici – commenta rammaricato il portavoce del Carspac 2, Giovanni Bigoni -. Non possiamo che sperare ancora anche se non capiamo le ragioni del rifiuto della mediazione. Dopo 15 anni non abbiamo ancora una verità certa sul crac della Costruttori e ci chiediamo se ne è valsa la pena”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *