Carspac1: “Vogliamo risposte da Legacoop”

Un’assemblea per discutere delle iniziative da mettere in campo per essere maggiormente ascoltati e per meritare una conclusione migliore nella tragica sventura Coopcostruttori.

È così che il coordinamento del Carspac 1 definisce l’appuntamento in programma per il 9 maggio, alle 20.30 ad Argenta, presso il centro culturale il mercato, dove sono attesi tutti i risparmiatori, vittima del crac Coopcostruttori, che si ritrovano nelle posizioni del Carspac1.

In una lettera aperta ai Dirigenti della Lega delel Cooperative, il coordinamento afferma che risparmiatori ed ex soci sovventori della cooperativa argentana fallita nel 2003, attendono ancora risposte su due questioni aperte da anni. “La prima, afferma il Carspac1, è l’attuazione della promessa che non ci avreste “mollati” e che vi sarebbero stati i “tempi supplementari” della solidarietà cooperativa”, la seconda l’introduzione di meccanismi reali di garanzia del prestito sociale.

“Dal 2003, si legge poi nella missiva, si vive una storia di sofferenze ed umiliazioni, che non dovrebbero albergare nel mondo delle cooperative”.

Poi il Carspac1 ricostruisce gli anni seguiti al Crac e i rapporti con la Legacoop dopo il 2003, definito altalenante. Parla delle due trance di contributi per i risparmi perduti entrambe del 23% e ribadisce come non sia abbastanza. “La delusione è grande, afferma il Carspac1, perché da vari confronti anche tecnici si era parlato di percentuali superiori. Per Legacoop invece era stata raggiunta la soluzione dignitosa di cui si parlò in precedenza”.

Poi il Carspac1 si rivolge alle Istituzioni, ai Parlamentari ferraresi e al PD. “Chiediamo il loro sostegno ancora per chiudere il rapporto con la Cooperazione con un minimo di dignità”.

“Fino a quando non avremo risposte sosterremo le nostre istanze; conclude il Carspac1, anche i figli delle vittime del crac, ai quali è stato tolto il presente ed il futuro vi chiederanno conto”.

[flv]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120424_06.flv[/flv]

Un pensiero su “Carspac1: “Vogliamo risposte da Legacoop”

  • 25/04/2012 in 19:15
    Permalink

    Ma PD e Legacoop, se vogliono veramente dimostrare di essere diversi dagli “altri” … occorre che lo dimostrino con i fatti e non a parole, come hanno fatto invece negli ultimi tempi: prima traccheggiando, poi prendendo a pretesto del mancato intervento economico verso i soci Coopcostruttori … la crisi di un’altra cooperativa, fallita nel frattempo.
    Ma cosa credete… in questi tempi, più si aspetta, più sarà facile che vi siano condizioni di rischio per aziende e privati: iniziamo a definire ( E CONCLUDERE, UNA BUONA VOLTA) con coloro con i quali si è iniziato il discorso e non menare scuse per poi NON FARE NIENTE PER NESSUNO!!!
    Noi, il pane, lo dobbiamo comprare tutti i giorni, e costa sempre di più!!!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *