Caso Bergamini, sorella e legale depositano richiesta di riapertura

denis bergaminiRiaprire il caso di Denis Bergamini. E’ la richiesta inoltrata al procuratore di Castrovillari, comune in provincia di Cosenza, inoltrata dalla sorella del calciatore, Donato, detto Denis, Bergamini, morto in circostanze mai chiarite il 18 novembre del 1989, sulla Statale Ionica 106, quella per Roseto Capo Spulico.

La sorella del calciatore, Donata, insieme al suo legale, l’avvocato Fabio Anselmo ha infatti depositato una nuova richiesta di apertura delle indagini.

La domanda di riaprire le indagini arriva dopo che, nel dicembre scorso, è stata archiviata l’inchiesta che vedeva coinvolti l’ex fidanzata del calciatore, Isabella Internò, accusata di concorso in omicidio, ed il camionista, Raffaele Pisano, per favoreggiamento e false dichiarazioni.

“Davanti a una richiesta ufficiale da parte dell’avvocato e da parte dei parenti di una vittima ho dovuto assolutamente ricevere e acquisire materialmente quello che ci è stato depositato” ha detto il procuratore al legale Anselmo.

“Una richiesta di riapertura delle indagini– ha aggiunto il procuratore – articolata su una serie di temi e di mezzi di prova così come prevede il codice”.

“Ora – ha detto infine il procuratore – mi riservo di valutarla, verificarla e fare le mie valutazioni con il mio ufficio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *