CCIAA: “Ripartire subito”

Permettere alle aziende dei territori terremotati di riprendere la propria attività nel più breve tempo possibile. È questo l’obiettivo delle misure approvate, di comune accordo, dalle Camere di Commercio di Ferrara, Bologna, Modena e Reggio Emilia.

“Gli effetti, disastrosi, dei ripetuti eventi sismici sono noti a tutti – osserva il presidente di Unioncamere Emilia-Romagna, Carlo Alberto Roncarati – e hanno messo in seria difficoltà  un sistema economico fra i più solidi ed evoluti d’Europa, che rappresenta circa il 2% del Pil italiano e quasi il 4% dell’export. Tuttavia negli imprenditori, nonostante tutto, è  forte la voglia di ricominciare. Il sistema camerale intende dare il proprio contributo “.

Due le tipologie di interventi in campo: le imprese, in primo luogo, potranno prolungare  senza costi aggiuntivi la durata dei finanziamenti in essere, mantenendo i costi e le condizioni già concordate sebbene nel frattempo sia peggiorata la congiuntura economica e finanziaria.

Per gli interventi di prima necessità, inoltre, verranno assicurati finanziamenti a 24 mesi. Tali finanziamenti potranno essere utilizzati anche – e forse soprattutto – per coprire i costi di messa in sicurezza delle strutture con l’obiettivo di acquisire la certificazione provvisoria di agibilità.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=6e6ca841-a3ea-4fef-8197-48b4ba651267&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *