Cento, in duecentocinquanta alla protesta

Giuliano Munari
Immagini concesse da Giuliano Munari

Manifestazione di protesta contro il sindaco Piero Lodi questo pomeriggio a Cento.

Sono scesi in piazza i giovani del “Movimento giovanile centese”, alle 14.30, per protestare contro il sindaco di cento, Piero Lodi. Partiti da piazzale Bonzagni, il corteo si è spostato per le vie del centro fino a raggiungere piazza Guercino. Secondo i carabinieri della compagnia di Cento, i manifestanti erano circa duecentocinquanta.

IMG-20140111-WA0007
Giuliano Munari

L’iniziativa, organizzata dal movimento e intitolata “Protesta contro l’attuale sindaco”, ha voluto portare alla ribalta la situazione a detta del movimento, “desolante”, in cui versa la città del Guercino. Parlano di uno stato di abbandono in cui verserebbe Cento, dove, dicono “si pagano tasse altissime, le strade sono in condizioni disastrose, il carnevale è stato spostato e la ricostruzione post-sisma non progredisce”.

Pronta la replica del primo cittadino, che ricondurrebbe la polemica e quindi la manifestazione alla semplice bagarre in corso con il patron della Centese Calcio, Francesco Matera. Secondo Lodi infatti, Matera avrebbe animato la protesta solo perché la società sportiva non sarebbe stata aiutata dal Comune, accusa che Lodi respinge.

“Cento non è terra di persone che si lamentano ed attendono da altri la soluzione ai propri problemi”, continua il sindaco. Per Lodi “si cerca di strumentalizzare varie situazioni di malessere, dal Carnevale al commercio, su cui si sta cercando di lavorare assieme ai protagonisti”.

Intanto i carristi del Carnevale hanno preso le distanze dalla manifestazione e, più in generale, dalla politica.

Giuliano Munari

Un pensiero su “Cento, in duecentocinquanta alla protesta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *