Cento: PD fuori dal ballottaggio. Codigoro in extremis

Terminato lo spoglio delle sezioni elettorali, il PD a Cento si ritrova, per i prossimi cinque anni, all’opposizione.

contri-toselli cento
Contri e Toselli

Il sindaco uscente Piero Lodi, Partito Democratico, non è riuscito infatti ad entrare nel ballottaggio che si svolgerà tra due settimane: nella tornata elettorale che si è conclusa ieri sera ha ottenuto 3521 voti, il 20,13%. In sostanza, è arrivato terzo.

Il ballottaggio per la scelta del nuovo sindaco di Cento vedrà in lizza, tra due settimane, Diego Contri, candidato del centrodestra che ha ottenuto il 32,77% dei voti (5733), e Fabrizio Toselli, ex sindaco di Sant’Agostino, esponente storico di Forza Italia ma oggi candidato civico che segue con 5115 voti, il 29,24% delle preferenze espresse dai Centesi. Al terzo e quarto posto si sono classificati rispettivamente, Marco Mattarelli (9,4%) candidato di Fratelli d’Italia; e Enrico Malucelli, dell’Onda Centese (8,4%).

Soddisfazione – espressa via Facebook – dei due candidati al ballottaggio: “Un bellissimo risultato – scrive Diego Contri – al primo turno abbiamo ottenuto tre punti percentuali in più di quelli che ottenne Piero Lodi cinque anni fa. Da oggi torniamo in campo per altre due settimane di campagna elettorale”. Dello stesso tenore il commento di Toselli: “Il nostro impegno sarà continuare da subito il dialogo e il confronto con i cittadini per portare a compimento, insieme, un progetto che garantisca alla nostra comunità il futuro che merita”.

Piero Lodi
Piero Lodi

Anche Piero Lodi si affida a Facebook per accomiatarsi dagli elettori e ammettere la sconfitta: “Cento ancora una volta sceglie di cambiare ad ogni passaggio elettorale. Ha vinto un atteggiamento di protesta. In democrazia il risultato delle urne è l’unica cosa che conta. Resta l’orgoglio enorme per avere amministrato questa Città per 5 anni e la soddisfazione delle cose realizzate”

A Codigoro, il centrosinistra si aggiudica la tornata elettorale con Alice Sabina Zanardi, vicesindaco nella giunta uscente e da questa notte nuovo sindaco del comune del Basso Ferrarese. Ma è una vittoria ottenuta per un soffio e sul filo di lana: solo 15 voti separano la Zanardi (42,48%, 2711 voti) e il secondo classificato, Claudio Dolcetti, candidato del Movimento Cinque stelle, che conclude la corsa con il 42,25% e 2696 voti.

zanardi
Alice Zanardi

Dolcetti, visto il margine ridottissimo che lo separa dalla candidata vincitrice, non esclude di chiedere la verifica di almeno una parte delle schede introdotte nell’urna. Ma si dice comunque soddisfatto del risultato ottenuto: “Abbiamo ottenuto un risultato eccezionale, il doppio rispetto a cinque anni fa, contro una macchine elettorale , quella della Zanardi, molto più ricca della nostra”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *