Centri Estivi, iscrizioni online dal 1° maggio al via. Disponibile contributo regionale

bambini isola del tesoroCentri estivi, una vera salvezza per i genitori che lavorano, un luogo di svago, educazione, sport e divertimento per i bambini, ma anche un costo che per molte famiglie diventa un problema.

Da quest’anno in loro aiuto ci saranno i fondi della Regione Emilia Romagna che con il “Progetto per la conciliazione tempi cura lavoro: sostegno alle famiglie per la frequenza di centri estivi” – approvato dalla Giunta nel mese di marzo – ha stanziato 13 milioni di euro su due anni (6 per il 2018, 7 per il 2019) per consentire ai genitori di fronteggiare la spesa e favorire la massima partecipazione dei bambini ai servizi estivi. Il contributo riconosciuto alle famiglie – purché residenti in Emilia-Romagna e composte da entrambi i genitori, o uno solo in caso di famiglie mono genitoriali, occupati e con un reddito Isee annuo entro i 28 mila euro – prevede fino a un massimo di 210 euro: 70 euro a settimana per 3 di frequenza.

A Ferrara, per i centri comunali riservati ai bambini che già frequentano le strutture dell’infanzia gestiti dal comune estense, le iscrizioni si potranno fare on line dal 1 al 15 maggio sul sito del comune stesso. Sarà proprio in fase di compilazione della domanda che si potrà fare richiesta del contributo regionale, presentando il proprio Isee.

Per quanto riguarda i Centri Ricreativi per l’infazia, da 0 a 6 anni, i posti disponibili sono 141 per il nido, 32 al Salice, 62 alle Girandole e 47 al Girasoli. 154 invece i posti per la scuola dell’infanzia, 50 presso il nido Il Salice e 104 presso la Scuola d’infanzia Aquilone.

Quanto ai Centri Ricreativi Estivi per la fascia di età 6/14 anni i posti sono 200, 60 alla Primaria POLEDRELLI, 80 alla Primaria PASCOLI e altri 60 alla Secondaria C. TURA.

C’è infine un’ampia offerta di privati che il più delle volte propone pacchetti per singole settimane, anche per il mese di agosto. Il contributo regionale è disponibile anche per i privati, individuati tramite bando che aderenti al progetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *