CGIL verso lo sciopero generale

Il lavoro non è una merce: è questo lo slogan che venerdì prossimo guiderà i lavoratori della CGIL che scenderanno in sciopero chiedendo misure per la crescita e sostanziali modifiche alla riforma del mercato del lavoro.
Lo sciopero generale è stato convocato a livello territoriale, ma avrà luogo contemporanea anche nelle province di Bologna, Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Forlì. I lavoratori in sciopero formeranno due cortei, uno dalla zona del Doro, uno da Piazzale Poledrelli, che poi daranno vita alla manifestazione di Piazza Municipale, prevista per le undici.

Il Paese ha bisogno di tornare a crescere: invece le misure prese dal governo penalizzano i diritti dei lavoratori e riducono la portata degli ammortizzatori sociali come la cassa integrazione questo è il punto di partenza dello sciopero.

Perché il Paese torni a crescere dice CGIL, c’è bisogno di politiche industriali, di lotta all’illegalità, di investimenti in scuola e università, non di ridurre dei diritti dei lavoratori.

[flv image=”https://www.telestense.it/wp-content/uploads/2012/04/02cgil-sciopero-300×119.jpg”]rtmp://telestense.vod.weebo.it/vodservice/20120418_02.flv[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *