Chiusura punto nascita del Delta, cosa cambia per donne in dolce in attesa

Come già annunciato nei giorni scorsi dal 31 gennaio 2017 il punto nascita dell’Ospedale del Delta termina le attività e viene, pertanto, riorganizzata la rete ostetrico ginecologica ferrarese.

l’Azienda usl fa sapere che cambierà in particolare la fase iniziale di presa in carico e primo accesso al percorso nascita: la donna in gravidanza accede all’ambulatorio per la gestione delle gravidanza tramite posti dedicati a CUP con impegnativa del medico di medicina generale o mediante accesso diretto.

Per quanto riguarda le gravidanze ad alto rischio e patologiche è bene sapere che – in qualunque epoca gestazionale – le gravidanze considerate ad alto rischio, materno o fetale, vengono inviate all’ambulatorio della gravidanza a rischio dell’Hub di Cona, unico riferimento provinciale.

Nulla cambia invece per quanto riguarda ‘assistenza specialistica ambulatoriale per le patologie ginecologiche e i percorsi di screening del tumore del collo.
Per le emergenze ostetriche e ginecologiche come sempre il riferimento è il 118: i professionisti, fa sapere ancora la nota, sono addestrati ad intervenire in caso di necessità e le ambulanze sono attrezzate al riguardo. Se si decide di recarsi autonomamente al Pronto Soccorso le strutture di riferimento sono l’Ospedale di Cona e l’Ospedale di Cento.

Al Delta resta l’attività chirurgica ginecologica programmata dal lunedì al venerdì. Il pediatra è presente presso l’Ospedale di Lagosanto secondo l’orario attuale al fine di garantire le consulenze richieste e la continuità assistenziale pediatrica diurna nei giorni festivi e prefestivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *