“Ci sto? Affare Fatica”: progetto estivo per due settimane di cura dei beni comuni, dal 20 giugno al 1° per ragazzi tra 14 e 19 anni

“Ci sto? Affare Fatica” è il progetto che prevede il coinvolgimento dei giovani in svariate attività settimanali di cura del bene comune.

“Questa è una proposta che promuove la cittadinanza attiva – ha sottolineato l’assessore Micol Guerrini – che come assessorato abbiamo accolto per declinarla a livello locale, in modo da dare la possibilità ai nostri ragazzi di dedicare il loro tempo estivo impegnandosi in attività di cura dei beni comuni. L’obiettivo è quello di valorizzare il lavoro e anche lo sforzo fisico, dedicati alla riqualificazione di spazi che sono un punto di riferimento per i giovani.

Ai ragazzi che partecipano viene offerto un ritorno, nella forma di un contributo spendibile in attività convenzionate, selezionate sul territorio tra quelle che già aderiscono al circuito Younger Card. L’iniziativa rientra nel progetto più ampio dell’assessorato per contrastare il ritiro sociale e quelle forme di isolamento e distacco che culminano anche nell’abbandono scolastico e che sono una delle manifestazioni di sofferenza più diffuse tra gli adolescenti, che l’emergenza sanitaria ha purtroppo enfatizzato”.

Il progetto – come hanno spiegato Bianco della cooperativa Il Germoglio e Marani di Open Group – è articolato in due moduli di una settimana (rispettivamente da lunedì 20 a venerdì 24 giugno e da lunedì 27 a venerdì 1 luglio 2022) con orario mattutino dalle 8,30 alle 12,30. I partecipanti, che si sono già iscritti numerosi esaurendo tutti i posti disponibili per i due gruppi, hanno tra i 14 e i 19 anni e ciascun gruppo è guidato da un tutor tra i 20 e i 30 anni.

I luoghi che saranno oggetto di cura sono per la prima settimana l’area legata alla sala prove e allo studio di registrazione Sonika, in viale Alfonso I d’Este, e per la secoda settimana gli spazi legati ad Area Giovani nello Spazio Grisù di via Poledrelli. In cambio dell’impegno, a ciascun partecipante verrà assegnato un buono-fatica del valore di 50 euro per gli under 19 e di 100 euro per il coordinatore. I posti sono già stati tutti esauriti, grazie alla diffusione dell’informazione tramite i canali di Area Giovani.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.