CICLISMO: Donegà ai piedi del podio a Solbiate

Cavicchioli conquista il Regionale della corsa a punti

Cavicchioli regionaleÈ terminata a mezza bicicletta dal podio la rincorsa di Matteo Donegà alla maglia tricolore su strada al Campionato Italiano di Solbiate Arno (Va) riservato alla categoria Juniores della scorsa domenica 19 giugno. Al termine dei 136 km di gara ricavati in un circuito tortuoso ed ondulato attorno alla cittadina del varesotto, l’atleta della Sancarlese Phonix Borghi Bike è giunto 4° nella volata di un gruppo forte di una cinquantina di atleti che ha deciso la corsa. La vittoria è andata al livornese Mattia Bevilacqua (Team Franco Ballerini), che negli ultimi 100 metri ha superato il lombardo Luca Colnaghi (Biringhello), mentre il trentino Nikolas Huber (Campana Imballaggi) è riuscito a resistere alla rimonta di Donegà e salire sul terzo gradino del podio. In precedenza, la corsa è vissuta su una lunga fuga di 90 km di 24 atleti, nella quale è stato lesto ad inserirsi Leonardo Lodi, mentre per quanto riguarda gli altri atleti in maglia Sancarlese presenti alla prova tricolore, va registrata la caduta, senza gravi conseguenze, per Massimo Orlandi a circa 5 km dall’arrivo, mentre Giovanni Aleotti ha concluso la gara dopo aver svolto un importante lavoro nel finale in supporto di Donegà. L’altro grande protagonista della settimana è stato Jacopo Cavicchioli, che lo scorso mercoledì 15 giugno ha portato alla Sancarlese Phonix Borghi Bike il primo titolo regionale della stagione con la vittoria nella Corsa a Punti (disciplina nella quale era stato campione italiano lo scorso anno tra gli Allievi) al Velodromo Servadei di Forlì. Lo stesso Cavicchioli ha poi confermato il suo ottimo momento di forma con il terzo la domenica successiva a Errano di Faenza (RA), in una gara abbastanza impegnativa con 10 giri del Circuito dei Monti Coralli Alti e gli ultimi 2 km in salita. A fargli compagnia sul podio la coppia della formazione trevigiana dell’Industrial Forniture Moro che ha dominato la corsa, con Alessandro Bond che ha percorso gli ultimi 30 km in solitaria ed è giunto sul traguardo a braccia alzate con circa un minuto di vantaggio sugli inseguitori, regolati in volata dal compagno Mirko Azzalini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *