Cig anticipata per il quarto anno

Attualmente sono 3600 i lavoratori in Cassa Integrazione straordinaria in provincia di Ferrara, a cui se ne aggiungono circa 300 in Cassa Integrazione in deroga, gestita direttamente dalla regione Emilia Romagna. In anni di crisi – tra il 2009 ed oggi – la cassa integrazione è stata e continua ad essere uno strumento prezioso per limitare i danni e garantire un reddito a lavoratori le cui aziende si trovano in grave difficoltà.

Negli ultimi tre anni, la Cassa Integrazione Straordinaria è stata sempre sostenuta da un accordo con le banche del territorio – Carife e Caricento – che ha permesso di anticipare ai lavoratori le mensilità senza attendere i tempi lunghi della burocrazia dello Stato, quindi garantendo la continuità del reddito, anche dopo la crisi aziendale. Questo accordo è stato ora rinnovato per il quattro anno consecutivo.

Da quando è stato sperimentato per la prima volta, questo accordo ha comportato l’erogazione da parte delle banche di 8 milioni circa di assegni di cassa integrazione, 4 nel 2010, 2 e mezzo nel 2011, 2 nell’anno che si sta concludendo. Ne hanno beneficiato mediamente tra le 25 e le 29 aziende l’anno; quattro hanno già chiesto l’attivazione di questo strumento per il 2013.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=c01f79df-3b75-42fb-b799-fe2679622aa2&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *