‘Clinica lager’ di Ficarolo: nove agli arresti domiciliari, uno in carcere

ficarolo_casa

Clinica Lager a Ficarolo: Il Gip di Rovigo e Tribunale del riesame di Venezia concedono i domiciliari a nove dei dieci arrestati lo scorso 20 giugno, per la vicenda dei maltrattamenti sui malati psichiatrici, ospiti della struttura.

Nove dei dieci arrestati per la vicenda degli istituti polesani, in queste ore sono stati messi agli arresti domiciliari, mentre uno solo resta, per il momento in carcere. E’ quanto deciso in queste ore dal Giudice per le indagini preliminari di Rovigo, Carlo Negri, e dal Tribunale del Riesame di Venezia in merito alla scarcerazione degli arrestati nel blitz dello scorso 20 giugno, all’interno degli istituti Polesani di Ficarolo, una clinica privata ma che opera in convenzione con l’Usl 18 di Rovigo.

Si tratta di nove operatori sanitari e del responsabile medico della struttura i quali, da quanto appare nei filmati e dalle intercettazioni ambientali degli uomini della squadra mobile di Rovigo, dovranno rispondere dei maltrattamenti avvenuti in alcune stanze, nei confronti dei pazienti della struttura che ospita malati psichiatrici.

Gli arresti domiciliari sono scattati, per sei di loro, dopo la domanda di aspettativa dal lavoro: si tratta del medico Tiziano Gaio e degli operatori sociosanitari Gianni Balzan, Monica Soriani, Elena Chieregato, Daria Furini, Barbara Destro e la ferrarese Candida Visentini, che non potranno quindi tornare a lavorare nella clinica. Per le altre tre operatrici sociosanitarie, Marisa Visentin, Lorena Cannizzaro e Lisa Simonetti gli arresti domiciliari sono stati decisi invece dal Tribunale del Riesame di Venezia dopo che è stato scongiurato il pericolo di reiterazione del reato.

A restare in carcere, a Verona, invece è Orazio Triberio Muriana: l’operatore sociosanitario non aveva presentato richiesta di riesame; il suo legale aveva fatto domanda di patteggiamento, richiesta che però, al momento, è stata respinta. Per tutti in ogni caso resta in piedi tutta la vicenda penale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *