Cna, nuovo presidente Ecipar: obiettivo sviluppo

Grechi3

Stefano Grechi, imprenditore titolare di una nota azienda di ottica di Bondeno e vice – presidente dell’Area Cna dell’Alto Ferrarese, è stato eletto l’altra sera nuovo presidente di Ecipar, la società di formazione e servizi innovativi della Cna di Ferrara.

Un compito impegnativo, spiega, vista la complessità della situazione attuale. “Ecipar può offrire tanto alle nostre imprese – puntualizza infatti Grechi – innanzitutto, sul terreno della innovazione e della competitività, assolutamente strategici per le imprese che debbono far fronte a nuove condizioni di mercato. Dovremo, però, puntare il nostro sguardo in avanti, essere pronti e reattivi alle esigenze del mercato, individuare i fabbisogni odierni delle imprese, ma soprattutto quelli di domani e dopodomani. In altri termini, giocare d’anticipo per formare sempre meglio imprenditori preparati, competitivi, in grado di cimentarsi con le sfide del mercato, ma anche collaboratori capaci di supportarne le esigenze produttive. Da questo punto di vista, il fatto che Ecipar offra formazione e specializzazione a tutto campo per gli imprenditori, i loro dipendenti e i giovani disoccupati in cerca di lavoro, e servizi avanzati e innovativi a misura di pmi, costituisce una grande risorsa”.

Difatti, la Società di formazione della Cna di Ferrara sviluppa, da anni, una mole di attività di tutto rispetto su molteplici versanti. Nell’ultimo triennio, infatti, nella nostra provincia sono stati realizzati ben 70 progetti formativi per singole aziende e 16 di carattere interaziendale (nei settori automotive, internazionalizzazione, controllo della produzione, gestione acquisti, ecc.); una ventina di  percorsi mirati di gestione aziendale, 120 corsi per la prevenzione e la sicurezza sui luoghi di lavoro. Inoltre, sono stati seguiti circa 600 giovani apprendisti nel triennio, assunti dalle imprese attraverso i diversi regimi contrattuali, mentre sono stati circa 450 i disoccupati che hanno frequentato corsi di qualifica, o alternanza scuola – lavoro, o di specializzazione; 29 i voucher per la creazione di nuove attività imprenditoriali. E, ancora, corsi di abilitazione professionale per i diversi mestieri e settori (somministrazione alimenti, autotrasporti, gestione impianti termici, guida ambientale escursionistica, operatori area del benessere, ecc.). Sul versante della consulenza aziendale, 60 le imprese che ne hanno fruito per certificazioni (qualità, marcatura Ce, ecc.), gestione risorse umane, marketing, internazionalizzazione; e inoltre assistenza nella partecipazione delle imprese ai Bandi di incentivazione, consulenza per l’innovazione, assistenza nelle pratiche collegate al sisma del 2012.

Particolare attenzione, il presidente e il Consiglio di amministrazione neo eletti dedicheranno ad alcuni temi chiave per il posizionamento di mercato delle imprese e lo sviluppo del business. “Indubbiamente – sostiene Grechi – Ict, comunicazione, elaborazione di protocolli per il business to business, sia per il mercato interno che per la internazionalizzazione, sono questioni sulle quali occorrerà ulteriormente sviluppare la nostra iniziativa nel prossimo futuro. Proporremo, su questi versanti, nuovi servizi e forme di consulenza avanzati per le nostre imprese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *