Coa di Poggio Renatico, cambio al vertice. E dal Generale Girardi: “Encomio per il lavoro svolto al G7”

Cambio al vertice questa mattina per il Comando delle Operazioni Aeree di Poggio Renatico. A lasciare il comando operazioni aeree, che quotidianamente esercita il Comando e il Controllo di tutti gli assetti nazionali impegnati in attività di ricerca e soccorso, Trasporto Aereo Operativo e della Difesa Aerea, funzione quest’ultima di particolare rilievo per la sorveglianza e la difesa dello spazio aereo nazionale da qualsiasi tipo di minaccia, è il Generale di Divisione Aerea, Gianni Candotti. Dopo Poggio Renatico andrà a ricoprire l’incarico di Capo del 3° Reparto – Politica Militare e Pianificazione, dello Stato Maggiore Difesa con sede a Roma.

Arriva invece dalla Capitale, il nuovo comandante, Il Generale di Brigata Aerea Antonio Conserva, proveniente dallo Stato Maggiore Difesa (SMD) – dove ha svolto l’incarico di Vice Capo Ufficio Generale Programmazione, Pianificazione e Bilancio.

E nel corso della cerimonia, alla quale erano presenti alla cerimonia tutte le autorità civili, militari e religiose del territorio e che ha visto i discorsi dei due comandanti del Coa, quello uscente e quello che ha ricevuto l’incarico, ha parlato anche il Comandante della Squadra Aerea, il Generale di Squadra Aerea Franco GIRARDI, che ha voluto sottolineare il valore dell’attività che il comando svolge, rivolgendo in particolare per l’attività svolta durante il recente G7, un encomio solenne agli uomini e alle donne della base dell’aeronautica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *