Codifiume Cup: Passarini concede il bis

Ma ci sono voluti i rigori per superare Ulmiimage

L’Azienda Agricola Passarini concede il bis e si laurea nuovamente formazione regina del calcio d’estate vincendo anche la 2ª edizione della Codifiume Cup, il torneo di calcio a sette in notturna organizzato dall’Afc Santa Maria Codifiume. La finalissima contro i temibili milanesi della Rappresentativa Ulmi non ha deluso le aspettative: una partita spettacolare che si è risolta soltanto ai calci di rigore.
Prima del match è approdata sul rettangolo di gioco la tappa del concorso di bellezza La + bella di Ferrara, che ha eletto miss Codifiume Cup la 17enne ferrarese a Margherita Mihalachi, cui è stato affidato il calcio d’inizio. La giuria, composta da Francesco Colombarini, Marcello Matano, Roberto Croce, Giuliano Giuliani, Benedetta Kim, Andrea Baldini, Marco Gherardi, ha attribuito le fasce di miss Sorriso a Sofia Bergamini, di miss Fitness Elisa Ferrari e di miss Moda Eleonora Vallini.
Poi la gara, straordinaria per qualità di gioco e agonismo. Primo tempo di assoluto equilibrio, segnato dalla grande sforbiciata di Filippo Fiorini, fuori di pochissimo, per Azienda Agricola Passarini e dalla conclusione da distanza ravvicinata di Luca Merlo per i milanesi, su cui Francesco Conti si supera. imageNella ripresa Ulmi trova il vantaggio con Giancarlo Casiraghi, ottimamente servito da Ettore Provasio, ma viene presto raggiunta grazie alla rete di Dennis Ferrara. Ancora i lombardi mettono la freccia, sempre con Casiraghi, direttamente su calcio d’angolo, e ancora vengono ripresi dal colpo di testa di Fiorini. Infine, Andrea Mantovani salva il pari, disinnescando la grande azione firmata da Riccardo Pasi, e manda le squadre ai supplementari. Nel primo extra time Pasi sigla il 3 a 2 per gli argentani, con una strepitosa finezza sottoporta; nel secondo il potente destro di Michele Monteverde riporta in parità il match e ne affida il risultato ai rigori. Dal dischetto si contano un errore per parte: si va ad oltranza, fino allo sbaglio decisivo di Luigi Muscarella, che consegna il trofeo all’Azienda Agricola Passarini.
I campioni si aggiudicano con Conti anche il trofeo al miglior portiere, mentre la Rappresentativa Ulmi porta a Milano il trofeo al capocannoniere grazie alle 10 reti di Casiraghi. Miglior giovane Denis Karapici G Team/Fonderia Flli Zanetti/Panificio Tassinari/Master Sport.
Un successo sportivo e di partecipazione, che ha ripagato il grande lavoro di organizzatori e di volontari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *