Codigoro ricorda Maresciallo Daloiso con cerimonia e borsa di studio – VIDEO

A Codigoro, questa mattina, si è tenuta la cerimonia commemorativa della scomparsa del maresciallo dei carabinieri, Savino Daloiso che perse la vita esattamente 22 anni fa mentre inseguiva dei ladri, autori di furti di bestiame.

E’ morto 22 anni fa, il 24 febbraio del 1996, durante un tragico incidente stradale avvenuto mentre cercava di arrestare gli autori di una tentata rapina avvenuta all’interno di un’azienda di Jolanda di Savoia.

 

 

Il maresciallo dei carabinieri Savino Daloiso, 29 anni, si trovava sull’auto con altri tre commilitoni all’inseguimento di alcuni ladri di bestiame, nella campagna ferrarese tra Jolanda e Copparo. All’improvviso la vettura slitta sul ghiaccio, finendo in una scarpata e ribaltandosi più volte: il giovane sottufficiale non riesce a sopravvivere e muore, poco dopo il ricovero in ospedale, per la frattura delle vertebre cervicali.

Dopo indagini e pedinamenti i componenti della banda furono tutti identificati ed arrestati. Per ricordare il giovane maresciallo, che all’epoca prestava servizio nella Stazione di Codigoro, il comune ha intitolato a suo nome il cippo collocato nel parco vicino la Chiesa. Questa mattina dopo la deposizione di una corona d’alloro è stata quindi celebrata una messa, officiata da Don Giuseppe Grigolon,cappellano militare della Legione Carabinieri Emilia Romagna.

Prima della cerimonia religiosa, all’Auditorium Sant’Eurosia si è svolta anche un’importante iniziativa promossa dalla locale Sezione dell’Associazione Nazionale Carabinieri, in collaborazione con il Comando Provinciale: la consegna di una “Borsa di Studio” a Elena Mandini Castagnoli, Celeste Invernizzi e Francesco Strano, i tre vincitori del concorso di disegno sul tema “Ruolo e Figura del Carabiniere nella nostra società”, promosso tra gli alunni delle prime classi della Scuola Media dell’Istituto Comprensivo Statale di Codigoro.

Un pensiero su “Codigoro ricorda Maresciallo Daloiso con cerimonia e borsa di studio – VIDEO

  • 26/07/2020 in 15:34
    Permalink

    Ricordo perfettamente il collega Daloiso Savino. Era del mio corso a Velletri. 41^ corso. Originario di Foggia. Al corso erano in due, i Daloiso, fratelli. L’altro, Francesco, se non sbaglio. E’ in servizio. Savino era un ragazzo speciale, sveglio, dedito al lavoro e molto disponibile con i colleghi e con tutti. Quando seppi della sua morte, dopo diversi anni, ci rimasi davvero male. Un fratello del mio corso se n’era andato. Ciao Savino…..

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *