Coldiretti: con “Farmer’s Got Talent” Giovani Impresa Ferrara, da Porto Garibaldi rilancia per il futuro

Mercoledì 13 luglio la serata conclusiva del tour di incontri con i Giovani di Coldiretti Ferrara, con l’Assemblea che da Portogaribaldi hanno lanciato le prossime attività e gli impegni per il futuro, tra opportunità di formazione e momenti di aggregazione e divertimento.

Dopo cinque incontri e circa 120 ragazzi e ragazze che si sono messi in ascolto per avere informazioni e stimoli sul percorso dell’agricoltura dei prossimi anni, in un confronto e passaggio generazionale, l’iniziativa di Coldiretti Giovani Impresa Ferrara ha fissato la sua serata finale, alla presenza anche dei vice presidenti della Federazione e di membri di giunta e consiglio, raccogliendo le sollecitazioni e le opportunità di un confronto produttivo e stimolante, premessa per costruire il percorso verso nuovi obiettivi, sia di lavoro che di rappresentanza.

La “finale” di Farmer’s got talent che si è tenuta mercoledì 13 luglio, a partire dalle 19.00 nell’ultimo tratto del lungomolo di Portogaribaldi (via Caduti del Mare) ha visto dapprima lo svolgimento dell’assemblea dei Giovani che ha fissato gli obiettivi dell’attività per i prossimi sei mesi, cui hanno fatto seguito gli interventi e le considerazioni sulle precedenti serate che hanno interessato tutto il territorio provinciale, fino al gran finale con il ristoro a km zero e le eccellenze della filiera agricola, musica e balli.

Gli interventi del presidente provinciale di Coldiretti, Floriano Tassinari e successivamente del delegato di Giovani Impresa Ferrara, Filippo Pallara, del delegato regionale Andrea degli Esposti, hanno rimarcato l’importante momento statutario dell’approvazione dei futuri progetti (da nuovi webinar tecnici, alla visita presso aziende agricole innovative, al “college” con percorsi formativi, alle occasioni di incontro e confronto), e sottolineato il grande impegno dell’organizzazione nel darsi un futuro, partendo dai propri giovani, dalle idee e proposte che nascono dal confronto e dalla progettazione e collaborazione anche con enti ed istituzioni, proprio come nel caso della serata che ha interessato Portogaribaldi che si è colorato del giallo delle bandiere Coldiretti, in un contesto importante per la pesca, per il turismo, per le possibili ulteriori sinergie con l’amministrazione comunale (presente con l’assessore Sandro Beltrami) dove connettere ad esempio il cibo, i prodotti agroalimentari ed agricoli, il pesce dell’Adriatico, secondo stagionalità e filiera corta, stante la presenza anche di giovani pescatori ed acquacoltori, esaltando con orgoglio e spirito di appartenenza la visione di Coldiretti sulla produzione agricola ed agroalimentare, sulle filiere, sul ruolo degli agricoltori nella società, sulla capacità multifunzionale e sociale di una organizzazione di rappresentanza a tutto tondo.

Aspetti che anche il direttore provinciale Alessandro Visotti ha ricordato e posto in un contesto che vede la costante presenza di Coldiretti Ferrara nel saper costruire situazioni di assoluta coerenza con le politiche nazionali, con la fantasia e capacità di un gruppo coeso, con l’orgoglio di fare bene le cose giuste e di investire nella crescita di persone che rappresentano non il futuro ma già il nostro presente e che nonostante le grandi difficoltà del momento non rimangono inerti ma fanno proposte e cercano nuovi orizzonti. Con il ringraziamento a tutti i collaboratori e funzionari ed a chi ha fornito i prodotti e sapientemente elaborato pesce, pasta, frutta, dolci ed aperitivi, la serata è poi continuata con un “terzo tempo” a suon di musica e buon cibo per chiudere in piacevole compagnia una bella iniziativa “made in Coldiretti Ferrara”.

 

Comunicato a cura ufficio stampa Coldiretti Ferrara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.