Presidenza CamCom, la posizione di Coldiretti Ferrara

bressanutti
Claudio Bressanuti, direttore di Coldiretti Ferrara

“Bisogna assolutamente riprendere il filo del dialogo tra le Associazioni di categoria del territorio”.

E’ quasi un appello quello lanciato dal Direttore di Coldiretti Ferrara Claudio Bressanuti: il tema è il futuro assetto della Camera di Commercio scaturita dall’accorpamento tra Ferrara e Ravenna.

Questa sera, in Coldiretti si tiene una riunione della Giunta per analizzare la situazione che si è determinata dopo che ASCOM e Confesercenti si sono sfilate dall’accordo tra le Associazioni di categoria ferraresi che prevedeva di affidare il primo mandato della nuova camera di Commercio interprovinciale proprio a un ferrarese, da identificare nella persona di Paolo Govoni, imprenditore di provenienza CNA e attuale Presidente dell’ente camerale a Ferrara.

“Per noi – spiega Bressanuti – quell’accordo è ancora valido. Non era solo un accordo sul nome del Presidente: prevedeva anche una progettualità di sviluppo del territorio che fa riferimento alla nuova Camera di Commercio, e una serie di equilibri negli organismi interni della nuova Camera di Commercio – per esempio la parità dei membri in giunta e in consiglio camerale – che non possiamo e non dobbiamo buttare via. Per questo, lo ripeto, è necessario fermarsi e riprendere il filo di un dialogo comune”.

Gli incontri e i contatti tra i vertici dlele associazioni di categoria imprenditoriali del territorio stanno riprendendo. Il rischio che si vuole scongiurare è che la spaccatura sulla presidenza si trasformi in una vera e propria lacerazione nel mondo imprenditoriale ferrarese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *