Coldiretti Ferrara: domenica 8 novembre celebrazione della “Giornata del Ringraziamento 2020”

Nella Basilica di San Francesco a Ferrara, alle 15,30 la solenne S. Messa del Ringraziamento celebrata da S.E. Mons. Giancarlo Perego Arcivescovo di Ferrara-Comacchio, con il tradizionale rito dell’offerta dei prodotti della terra e la benedizione dei mezzi.

È in programma domenica prossima, 8 novembre, la tradizionale celebrazione della Giornata del Ringraziamento di Coldiretti, giunta alla sessantacinquesima edizione, ancora oggi occasione di riflessione e bilancio dell’annata agricola che si conclude.
Quest’anno, in conseguenza della pandemia da coronavis, con grande rammarico, ma anche con senso di responsabilità ed attenzione alle norme di prevenzione, Coldiretti Ferrara ha deciso di non realizzare la mostra mercato dei prodotti di Campagna Amica sul Listone in Piazza Trento Trieste, volendo contribuire ad evitare occasioni di assembramento in questo contesto così delicato.
Le attività di vendita ed i prodotti della filiera agricola si possono continuare a trovare in tutta sicurezza presso i mercati coperti di Campagna Amica di Via Montebello e di Grisù in Via Ortigara, con l’auspicio, qualora le condizioni epidemiologiche lo consentano, sia possibile organizzare una giornata con i produttori di Campagna Amica, nel periodo natalizio e comunque appena sarà possibile con maggiore tranquillità per i cittadini e per i produttori. Tra l’altro si stanno preparando iniziative di consegna a domicilio dei prodotti delle nostre aziende agricole e anche la prenotazione dei pacchi per regali di Natale gustosi ed a km zero, che potrete seguire sulla pagina facebook di Campagna Amica Ferrara.
Rimane in ogni caso l’appuntamento con il Ringraziamento per quanto riguarda la celebrazione liturgica, che in accordo con l’Arcidiocesi, è fissata per domenica 8 novembre, nella Basilica di San Francesco in Via Terranuova, con la S. Messa celebrata alle 15,30 da S.E. Mons. Giancarlo Perego, Arcivescovo di Ferrara-Comacchio, con il rito dell’offerta dei prodotti della terra ed a seguire, la benedizione dei mezzi agricoli, come da tradizione, sul sagrato del Duomo, mantenendo sempre le distanze interpersonali e l’uso della mascherina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *