Comacchio a Teatro 2021: Pino Insegno in “58 sfumature di Pino”, 26 giugno – 21,15, Arena di Palazzo Bellini

Spettacolo con Pino Insegno e Federico Perrotta, regia di Claudio Insegno Una grande prova d’attore per uno dei volti più noti e poliedrici del piccolo schermo: accompagnato in scena da Federico Perrotta, Pino Insegno calca il palcoscenico dei teatri per raccontarsi e raccontare la quotidianità attraverso gli occhi di un uomo che fa della sua vita un film.

Uno spettacolo esilarante in cui si svela come la realtà si intrecci spesso perfettamente con la finzione: un percorso tra i più famosi film, tra gli eccessi della televisione, tra la confusione dei mass media. Un racconto parallelo alla carriera di uno dei più grandi doppiatori del cinema italiano in tutte le sue sfumature.
BIGLIETTI
interi 12 €, ragazzi fino ai 18 anni 8 €. Promo Coop Alleanza 3.0*- Carnet 3 ingressi 30 €
*il titolare della Carta Coop Alleanza 3.0 ha diritto al carnet 3 ingressi o alla tariffa ridotta sull’abbonamento completo, per sé e per un eventuale accompagnatore. Riduzioni non cumulabili.
PREVENDITA
On line sul sito www.comacchioateatro.it e nelle rivendite del circuito VivaTicket.
Biglietteria nei giorni di spettacolo dalle ore 20, fino a esaurimento dei posti disponibili
INFORMAZIONI
al numero 349 0807587 – [email protected]
Lo spettacolo è fuori abbonamento.
Gli spettatori in possesso per lo spettacolo precedentemente programmato il 22 marzo 2020 hanno diritto ad assistere allo spettacolo del 26 giugno senza alcun costo aggiuntivo: si consiglia la conferma della presenza al 349 0807587 o [email protected] almeno 24 ore prima dell’evento. Compatibilmente con la disponibilità di posti, la direzione si riserva la facoltà di permettere l’accesso anche agli spettatori in possesso dei vecchi biglietti che si presenteranno direttamente la sera dell’evento.
Nel rispetto del principio del distanziamento interpersonale ed in linea con le prescrizioni vigenti, la platea della Sala Polivalente potrà essere utilizzata per non oltre il 50% della capienza totale. Gli spettacoli ivi programmati saranno pertanto presentati in doppia replica. Per quanto riguarda la prelazione, i posti assegnati potranno discostarsi leggermente da quelli occupati in precedenza, per dare applicazione a quanto sopra. Per la stagione 2021-’22 la prelazione resterà comunque congelata sul posto storicamente occupato fino alla stagione 2020.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *