Comacchio: apre il cantiere dello skate park

Sono in procinto di partire, all’interno dell’area denominata “Cittadella dello Sport” al Villaggio Raibosola, i lavori per la realizzazione di uno skate park, il nuovo impianto sportivo, che andrà ad affiancare lo stadio comunale, il campo da calcio per allenamenti realizzato due anni fa, il nuovo impianto natatorio ed una palestra polifunzionale. Il progetto della nuova struttura, di superficie pari ad 800 metri quadrati, curato da Alessio Lotti e Marco Morigi (Studio tecnico associato Lotti & Partners) è stato illustrato in Sala Consiglio.

“Ci siamo affidati a due tecnici con blasone nazionale nella progettazione di queste strutture – ha dichiarato l’Assessore allo Sport Stefano Parmiani -, conoscitori di questa realtà, perchè praticano loro stessi lo skate board ed hanno collaborato a stretto fianco con i nostri ragazzi dell’Associzione sportiva Flip Skate, la quale si occuperà della gestione della struttura.” Il progetto, ormai nella sua fase definitiva/esecutiva, come hanno spiegato gli ingegneri comunali Leonardo Nascosi ed Erik Bellotti, dopo la consegna dei lavori prevista per la prossima settimana, potrà ufficialmente decollare, consentendo al territorio di dotarsi già dal prossimo autunno di una nuova, importante e prestigiosa realtà sportiva.

“L’Amministrazione Comunale ha beneficiato di un mutuo, ad interesse zero, pari a 150mila euro – ha aggiunto l’assessore Parmiani -, erogato dall’Istituto per il Credito Sportivo di Roma. Siamo certi che la struttura potrà richiamare skaters anche da altri territori e potrà diventare luogo di aggregazione per giovani e meno giovani, location ideale per gare, manifestazioni, eventi e concerti.” Presente alla conferenza stampa anche Matteo Mangherini, Presidente dell’Associazione sportiva “Flip Skate”, il quale ha sottolineato che “la nostra associazione, che conta una quarantina di skaters ha sposato da subito la causa. Questa struttura è un valore aggiunto per il territorio – ha aggiunto Mangherini -, che farà parlare di sè, rivolgendosi ad un bacino d’utenza regionale. Le località più vicine con strutture analoghe sono Fano e Bologna.”

La struttura sarà realizzata completamente in cemento e lisciata a mano, per garantire massime condizioni di scorrevolezza, ma per impedire anche il verificarsi di problemi di usura, che avrebbero invece potuto derivare dal ricorso ad altri materiali, quali il legno. In tal modo saranno dunque contenuti al minimo dunque i costi di manutenzione nel tempo. “Lo skate park si connoterà per superfici curvilinee, inclinate con altezze variabili, tutte progettate a norma e funzionali. Abbiamo seguito progetti analoghi in tutta Italia – ha spiegato il progettista Marco Morigi – con successo e,abbiamo valutato con i ragazzi che gestiranno la struttura diverse ipotesi progettuali, prima della scelta finale. Naturalmente seguiremo anche il cantiere step by step.”

Lo skate park sorgerà tra il campo sportivo “Raibosola” e la strada provinciale “Ferrara-mare” (Rossonia), rispondendo così a due esigenze fondamentali, quella di evitare situazioni di disagio per i residenti, dovute ai rumori, ma anche quella di una maggiore visibilità. Anche i turisti potranno fruire della struttura sportiva, raggiungendola agevolmente dalla strada statale Romea e dalla stessa provinciale Ferrara-mare. “La scelta è anche quella della conservazione di volumi di terra di scavo – ha precisato il progettista Alessio Lotti -, in modo tale da utilizzare tali volumi sulle parti sopraelevate della struttura, che si presenta senza elevazioni particolari e non è impattiva. Inoltre garantisce un grado di apprendimento e di fruizione diversificati, garantendo piena fruibilità sia ai principianti, che agli esperti.” L’area sarà infine dotata di tutti gli elementi di arredo urbano necessari (illuminazione pubblica, alberature, panchine, cestini).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *