Ascom sul mancato faccia a faccia: “Persa un’occasione”

 

“E’ stata persa un ‘occasione di confronto reale sui problemi di Comacchio, del suo territorio, della sua economia, del suo commercio: è una cosa grave ed ingiusta” commentano così con amarezza dall’Ascom Confcommercio il mancato confronto tra i due candidati sindaci a Comacchio, Marco Fabbri e Alessandro Pierotti, che avrebbe dovuto tenersi martedì 15 maggio a Palazzo Bellini organizzato per l’appunto dall’Associazione di categoria.

“Un confronto saltato per il rifiuto di Fabbri a partecipare al confronto che peraltro sarebbe stato moderato da una nota penna del giornalismo ferrarese – sarebe stato un faccia a faccia importantissimo per far comprendere ai cittadini, ai nostri imprenditori, quali soluzioni concrete in termini di viabilità (Romea e Superstrada), economia, turismo, servizi, commercio, sviluppo e salvaguardia ambientale, i due candidati sindaci intendono nei fatti rispondere se avranno la possibilità di governare la città dei Trepponti.

Erano domande pesanti che avrebbero riguardato il futuro di migliaia di famiglie. Chi se non un giornalista esperto e capace avrebbe potuto stimolare i due candidati ad un confronto vero? Come associazione siamo rimasti delusi perchè è mancato un dibattito reale. Di fatto ci è stato impedito di fare il nostro lavoro. Agli imprenditori non interessano specie in questo momento slogan o frasi fatte, servono risposte concrete e fattibili, è questo quello che gli imprenditori chiedono alla politica” concludono da Ascom Confcommercio.

(Comunicato a cura dellufficio stampa di Ascom)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *