Comacchio, domani in Prefettura il futuro dell’ospedale S.Camillo

consulta

Domani, martedì 3 dicembre, nel tardo pomeriggio, in Prefettura a Ferrara si deciderà il futuro dell’Ospedale S.Camillo di Comacchio.

Dalla Regione dovrebbe arrivare il Presidente, Vasco Errani, che incontrerà il sindaco di Comacchio, Marco Fabbri e i consiglieri comunali di maggioranza ed opposizione. Fuori ci sarà la Consulta che, in queste ore, ha avuto l’ok da parte della Questura per un Sit-In pacifico.

La Questura di Ferrara ci ha ripensato e dopo un primo parere negativo ha dato l’ok alla Consulta Popolare S.Camillo per un sit-in a trenta metri dalla Prefettura di Ferrara. In Corso Ercole I d’Este, martedì pomeriggio, dalla ore 18, si terrà un incontro tra Prefetto, Presidente della Regione, Presidente della Provincia e il Comune di Comacchio: il sindaco Fabbri e i capigruppo, di maggioranza ed opposizione, in consiglio comunale. Tema: il futuro dell’Ospedale S.Camillo di Comacchio.07 consulta sit in

Dalla città lagunare arriveranno, con un pullman, armati di thermos con tè caldo e due striscioni con la scritta “L’ospedale di Comacchio non si tocca” Un sit-in pacifico per sostenere la proposta di riorganizzazione che i commachiesi, contrari allo trasformazione dell’ospedale in Casa della Salute, faranno alla Regione.

Il disegno della Conferenza Sociosanitaria Territoriale, dice la Consulta è di “smantellare anche altri reparti dell’ospedale di Lagosanto come la Rianimazione e la Terapia intensiva. La Consulta ritorna anche sulla questione Legionella all’Hospice di Codigoro. In questi giorni l’Azienda Usl ha pubblicato sul sito il documento con i dati sulla sorveglianza nelle tubature idriche della struttura e della legionellosi nei pazienti ricoverati. Dati che però non convincono la Consulta che si prepara ad una contro risposta.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *