Comacchio ed Emilia Romagna Scena Aperta: il 14 e il 15 settembre in Piazzetta Trepponti due spettacoli di teatro comunitario

Il Comune di Comacchio ha aderito ad ERSA Emilia Romagna Scena Aperta, un progetto di redistribuzione culturale ideato da Teatro Nucleo di Pontelagoscuro. Il progetto, supportato da ANCI Emilia Romagna, intende creare una rete che metta in connessione i Comuni di minore dimensione demografica con i gruppi e le compagnie teatrali con la consapevolezza che le diversità culturali, sociali della nostra regione siano una ricchezza da non dissipare.

Una ricchezza culturale ed umana, una opportunità per far crescere il teatro, rafforzare la coesione sociale, attivare processi di cura delle relazioni che strutturano l’identità di una comunità. E il teatro comunitario a Comacchio c’è, e da diversi anni si sono svolti percorsi di teatro inclusivo, un teatro che aggrega, che unisce avviato grazie al processo sperimentale del Community Lab della Regione Emilia Romagna.

Il 14 e il 15 settembre a Comacchio, alle ore 21, la Piazzetta Trepponti ospiterà due spettacoli teatrali:

– ‘Il tempo del canto’, liberamente ispirato al ‘Cantico dei Cantici’, è la nuova regia della storica regista e fondatrice di Teatro Nucleo, Cora Herrendorf. Un inno all’amore, alla leggerezza e alla gioia, in uno spettacolo per spazi aperti e non convenzionali dove si intrecciano teatro danza e musica, per lasciare al pubblico il sogno di una cosa, il volo degli amanti, la speranza dell’abbraccio.

– ‘Eretica’, con la regia di Marco Luciano , nasce dal laboratorio creativo con i giovani attori di Teatro Nucleo. Un viaggio attraverso quadri poetici e sferzanti, dove immergersi nella dimensione ironica e grottesca dei vizi capitali, indagando le fragilità, le paure, ma anche i sogni e le speranze di ognuno di noi.

L’ingresso è gratuito con obbligo di prenotazione e di green pass.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.